Indovina che cosa succede

una storia di Gerda Muller

Indovina che cosa succede è edito da Babalibri

La storia

È mattina e delle orme nella casa di un bambino ci rivelano che qualcuno si è alzato, ha fatto colazione e poi è uscito per avventurarsi in un paesaggio innevato. Altre orme si uniscono a quelle del protagonista in questa passeggiata sulla neve. Ma chi sono i personaggi invisibili di questa storia? E che cosa fanno? È facile: si preparano a vivere una nuova avventura!e

Perchè Indovina che cosa succede

 

Perché l’abbiamo scelto?

Le immagini di questo album permettono attraverso gli indizi e seguendo le impronte di ipotizzare gli eventi e di ricostruire la passeggiata dei protagonisti .La loro lettura permette di sviluppare abilità orali 

A chi è rivolto

L’album è rivolto a bambini dai 4 ai 8 anni 

Focus

L’album è privo di testo, la lettura corale delle immagini guidata dalle domande dell’adulto, permette di acquisire lessico e potenziare le abilità descrittive e di in un secondo momento di pianificare un racconto strutturando frasi coese e coerenti L’obiettivo del percorso oltre la lettura e interpretazione delle immagini è quella di mettere le parole al testo e di raccontarlo in autonomia 

I concetti contenuti quali. tracce e percorsi che evolvono verso le discipline di storia e geografia 

Obiettivi

Comprendere gli eventi dagli indizi raccolti attraverso l’analisi delle immagini 

Ordinare gli eventi 

Mettere le parole al testo 

Raccontare la storia da soli e ad altri coetanei 

Approfondimenti - Analisi

Uso delle immagini: le immagini sono apportatrici di informazioni, la messa in relazione delle informazioni attivano   le inferenze e la messa in gioco di ipotesi. Le immagini sono coerenti con l’evolversi degli eventi 

La continuità degli indizi mantiene l’attenzione del lettore e l’identificazione con i personaggi.

I colori aiutano l’identificazione del percorso e delle azioni dei singoli personaggi e l’identificazione del luogo 

Struttura narrativa la struttura della storia è circolare andata e ritorno, poi vi è una aggiunta; l’incontro con un nuovo personaggio e un finale che consolida o meno le ipotesi iniziali e attribuisce significato alla successione degli eventi 

Tempo narrativo: la scansione del tempo è data dalla successione degli eventi non è indicata ma è desumibile dall’incipt.

Sceneggiatura La sceneggiatura è realistica 

L’ Incipt è dato dalla presentazione del personaggio e dalle azioni che compiono e definiscono il tempo della giornata 

Ritmo narrativo è determinato dalle tracce e dal percorso rappresentato e dagli eventi scanditi nella giornata definiti dalla colazione e dalla pausa 

Aspetti linguistici 

la lettura delle immagini permette l’acquisizione di vocaboli e struttura d frasi semplici, uso di connettivi  

Funzioni della lingua informativa e narrativa /espressiva 

Scrittura di liste lessicali verbi, nomi, aggettivi, riassunto, uso di connettivi di posizione e di luogo

La struttura del racconto il protagonista vuole risolvere un problema si mette alla ricerca della soluzione

Approfondimenti

la lettura delle immagini si prestano ad esercitare abilità orali: costruzioni di frasi coerenti e coese, di orientamento, classificazione, relazione e ipotesi  

classificazione: liste di parole (oggetti, animali, azioni ecc)

orientamento: concetti topologici, costruzione di percorsi, concetto di inizio, tappa, fine 

Costruzione di mappe e percorsi dei singoli personaggi, spazi aperti e chiusi 

Uso del linguaggio ipotetico “se” “allora” 

 

I percorsi

I moduli

Le immagini del lessico

(in preparazione)

Indice